Intervento di: Vittorio Roidi, presidente Fondazione Murialdi


mercoledì 13 febbraio 2019

“La categoria recuperi la fiducia dei lettori”

“La Fondazione Murialdi che dirigo è il nostro ente più piccolo, è un ente nato di recente e dedicato a Murialdi, un grande giornalista che ha difeso la patria, che ha fondato un giornale importante ed è stato presidente della Fnsi nel 1974; quel periodo che i giovani colleghi non ricordano, governavano politici come Rumor, Tanassi ecc. in una società colpita da crimini come la strage di piazza della Loggia o impegnata a superare con un referendum il grosso problema sociale dell’aborto. Il presente è molto diverso da quel passato e ci chiede strade diverse”. Così Vittorio Roidi, presidente della Fondazione per il giornalismo Paolo Murialdi.
“Mi chiedo: Oggi i giornalisti sono colpiti da problemi di difficile soluzione. Dove sono le redazioni dei giornali italiani? Perché i problemi dell’informazione non sono presenti nei giornali? La nostra è una categoria ripiegata su se stessa. Il giornalismo non ha più la fiducia dei lettori, abbiamo una crisi di credibilità”, ha osservato. “Il Washington Post ha contato 4 bugie al giorno dette dal presidente Trump. Siamo inondati di fake news. Ebbene nel mare di menzogne i giornalisti devono dire la verità. È il nostro dovere. Ieri il tutor di una scuola professionale che ci ha ospitati ci ha chiesto solidarietà verso i ragazzi che oggi studiano, ma non ha preteso soldi o pubblicità. Ci ha chiesto di garantire ai ragazzi la Verità, perché solo la verità saprà dare a loro un futuro migliore”, ha concluso.

Link