Intervento di: Tiziana Simula, Associazione Stampa Sarda


mercoledì 13 febbraio 2019

“Ecco la mia storia di giornalista indagata per aver dato una notizia”

Ha vissuto sulla propria pelle una vicenda giudiziaria dolorosa a causa della propria professione di cronista del quotidiano La Nuova Sardegna a Olbia. Tiziana Simula è stata indagata dalla procura di Tempio Pausania per rivelazione di segreto d’ufficio. «Mi hanno perquisito l’ufficio, la borsa, la casa, la macchina. Sequestrato computer, telefono, carte e documenti da cui si capivano le mie fonti, che devo tutelare. Per fortuna la vicenda è stata archiviata il mese scorso e ringrazio la Fnsi e l’Ordine dei giornalisti per la solidarietà ricevuta. «Il corpo del reato, peraltro, l’ho indicato io stessa agli inquirenti: un esposto (non coperto da segreto d’ufficio) ricevuto da un ex magistrato contro due magistrati, per una presunta turbativa d’asta. Ora le mie fonti non si sentono tutelate. Qual è il problema? Che ho toccato certi poteri…».

Link