Intervento di: RSA della Casa Editrice Universo


mercoledì 13 febbraio 2019

XXVIII Congresso FNSI, il saluto delle RSA della Casa Editrice Universo

Nel formulare a tutti i delegati presenti a Levico Terme i migliori auguri di buon lavoro, le RSA della Casa Editrice Universo auspicano che dalla dialettica stringente di questi giorni di confronto emerga una linea comune capace di dissipare le forti incertezze legate al presente e a futuro della nostra professione. In particolare che emerga una decisa linea d'azione sul rinnovo del contratto FNSI-FIEG che latita dal 2016 e sul modo di inclusione del lavoro autonomo al prossimo contratto. Finora infatti la dirigenza federale uscente si è dedicata con grande energia alla lotta per la libertà di stampa, alle continue crisi aziendali e alle tante emergenze legate all'intolleranza verso i giornalisti e il loro lavoro. Tutte battaglie indispensabili alla dignità e credibilità del nostro mestiere. La stessa energia dovrebbe essere profusa nella lotta per il rinnovo del contratto, senza dubbio il primo compito di un sindacato unico. Invece la sensazione a pelle è che il contratto Fnsi Fieg, tuttora prima fonte di contributi Inpgi (e in attesa di buone notizie sul fronte dell'ingresso nell'ente di nuove figure professionali) sia diventato un lusso che non possiamo più permetterci. È però noto a tutti che gli accordi aziendali sono una chimera per oltre il 90% dei contrattualizzati e dunque il mancato rinnovo del contratto erode fortemente il potere d'acquisto delle buste paga. In assenza di quell'indennità di vacanza contrattuale che indusse la Fieg a risedersi al tavolo nel 2009 dopo 4 anni di rinvii, ci auguriamo che dal congresso emergano nuove strategie vincenti in questa direzione. Ancora buon lavoro a tutti. Le RSA della Casa Editrice Universo.

Link