Intervento di: Sandro Bennucci, Associazione Stampa Toscana


mercoledì 13 febbraio 2019

“La Toscana continua nel solco del Congresso di Chianciano”

“La Toscana continua nel solco del Congresso di Chianciano, e ancora una volta la Toscana sarà decisa nelle sue scelte nell’alveo della Federazione nazionale della stampa ma con alcuni distinguo”, precisa Sandro Bennucci prima di esprimere la propria condivisione della scelta di inserire nel manifesto del congresso l’immagine della macchina da scrivere. “Perché quando si usava non si faceva il copia e incolla. L’incolla era più complicato e anche i direttori erano attenti a vedere se i testi erano troppo aderenti alle agenzie”.
“Non è una questione di nostalgia canaglia, ma voglio dire solo che bisogna avere rispetto per ciò che c’è stato in passato. All’epoca c’era una grande selezione e non è vero che non c’erano problemi. Era difficilissimo entrare nelle redazioni”. Tornando ai giorni nostri, negli ultimi cinque anni con l’Associazione “abbiamo fatto battaglie importanti ad esempio per far regolarizzare 15 colleghi che lavoravano a nero in una radio; per i colleghi di Italia7; abbiamo ospitato – afferma Bennucci – la sorella di Daphne Caruana Galizia e un seminario sul linguaggio sul famminicidio”. Un plauso alla relazione del Segretario Lorusso e un “avvertimento”, staremo a guardare che le promesse “siano mantenute”.

Link