Intervento di: Carlo Parisi, Sindacato Giornalisti della Calabria


mercoledì 13 febbraio 2019

“Da soli non si va lontano”

“Stampa libera e indipendente” nel 2015 è entrata in questa maggioranza, perché i programmi erano in una buona parte sovrapponibili. Con il segretario Lorusso abbiamo una visione unica sul contratto, sul precariato, sui problemi della sicurezza che abbiamo affrontato in un tavolo tecnico al Viminale molto importante”, afferma Carlo Parisi.
“Constato – prosegue - che siamo in tanti a credere di voler fare il giornalismo con passione ideale, ma è giusto ricordare che il sindacato unitario deve tutelare la nostra categoria, la quale dopo un secolo di vita ha bisogno immediato di scudi protettivi. Da soli non si va lontano. Certo, nel sindacato non è facile muoversi agevolmente. Tra noi ci sono componenti contrapposte, diversità di teorie, ma sappiamo tutti che dobbiamo metterci al servizio dei colleghi, come abbiamo fatto con il contratto Uspi che ora garantisce dignità a tanti lavoratori del web, con un trattamento economico dignitoso”.
L’Inpgi, conclude Parisi, “nel 2018, ha agito positivamente: con le 79 ispezioni fatte ha sanzionato per 5 milioni le aziende indisciplinate. Concludo con una domanda: esiste un futuro per noi giornalisti? La risposta è sì, lo si ottiene con la qualità e non con l’improvvisazione. Infine una parola d’ordine sempre attuale: la libertà di stampa non si tocca.

Link