Intervento di: Gianluca Murgia, Sindacato giornalisti marchigiani


mercoledì 13 febbraio 2019

“L’informazione nelle Marche? Tra precariato e crisi dell’editoria”

Tra precariato e crisi dell’editoria, Gianluca Murgia descrive la situazione delle Marche e racconta la sua esperienza personale di “esempio calzante del quarantenne invecchiato nel precariato”. “Nelle Marche – dice – ci sono solo due quotidiani locali e sono in crisi, il terzo quotidiano locale è stato chiuso due anni fa lasciando a piedi decine e decine di collaboratori ventennali. Le realtà del web sono minime, ammirevoli ma molecolari. Comuni di grosse dimensioni non hanno ufficio stampa e preferiscono far preparare comunicati dal funzionario di turno oppure si affidano al sindaco”, prosegue.
In pratica “l’informazione locale è massacrata – continua Murgia –. Io oggi sono un caso più unico che raro, reintegrato dopo una causa da un quotidiano che va verso un periodo di solidarietà; in un sistema che vede i collaboratori pagati sempre meno con tagli di compensi unilaterali. I fotografi sono quasi scomparsi. Siamo una categoria in via di estinzione. Abbiamo un contratto di lavoro che in certe parti è stato violentato da alcuni editori”.
Con la tecnologia, conclude, “cambiano i dispositivi, ma la gente vuole notizie ben scritte e verificate. Serve la volontà politica e degli editori, ma anche una Fnsi compatta e decisa”.

Link