Intervento di: Maria Cava, Sindacato unitario giornalisti Campania


mercoledì 13 febbraio 2019

“Facciamo autocritica. Facciamo comunità”

Dalla Campania l’appassionato ultimo intervento dei delegati al 28° Congresso Fnsi. Maria Cava, freelance, trascorsi in tv e ora curatrice di uffici stampa e comunicazione istituzionale, ha invitato la categoria dei giornalisti a fare autocritica, puntando sul concetto di «credibilità», partendo da un’esperienza personale in cui si è sentita diffamata in un articolo di gossip, dopo essersi sentita sola e attaccata da altri giornalisti quando ha fatto la sua battaglia per un’equa retribuzione. «Da due anni sto aspettando che il mio caso venga analizzato dal consiglio di disciplina dell’ordine dei giornalisti campano», ha fatto notare. Aggiungendo: «Come possiamo essere credibili, noi giornalisti, se facciamo regole che noi stessi non rispettiamo? Il nostro ruolo è snaturato e svilito. Facciamo tanti corsi sulla deontologia, ma poi c’è poca attenzione, uno scarso utilizzo dei poteri disciplinari. L’Ordine dei giornalisti dovrebbe essere un baluardo dei diritti. Siamo una categoria che fagocita se stessa. Come hanno già ripetuto altri colleghi a questo congresso “la crisi ci ha fatto diventare cattivi”». Un ultimo invito ai colleghi, da parte di Maria Cava: «Se non sappiamo ascoltarci tra noi, come facciamo a tenere uniti a noi i lettori, con umiltà?».

Link